Alla scoperta dei laghi d’Italia

Vacanza  al mare o in montagna? Un dilemma ancestrale a cui proponiamo una valida alternativa: vacanza al lago. Natura fiabesca, hotel immersi in paesaggi da cartolina e tanto divertimento sono i tratti distintivi di un soggiorno sulle sponde del lago.

Lago di Garda: un piccolo mare incastonato tra le Alpi

Meta prediletta da milioni di turisti ogni anno, il Lago di Garda incanta i suoi visitatori grazie al clima mite e alla rigogliosa vegetazione lacustre. Oleandri, olivi, viti e palme costeggiano le sue sponde, distribuite su ben tre regioni: Veneto, Lombardia e Trentino Alto Adige. Sirmione, una delle cittadine principali del Garda, affascina i turisti  sin dall’antichità – persino il poeta romano Catullo rimase rapito da quel panorama ameno, osservandolo dalla sua villa di famiglia.

Il Lago di Garda offre un’ottima alternativa per i curiosi di arte e cultura: borghi e castelli medievali, rocche scaligere e antichi monasteri, ma anche ville patronali trasformate in veri e propri musei. Imperdibile una visita al Vittoriale,  la monumentale dimora di Gabriele D’Annunzio a Gardone Riviera, cittadina ricca di architetture liberty. Qui sorge anche il variegatissimo Giardino Botanico André Heller – con più di 2 mila varietà di piante da tutto il mondo! Per chi invece la parola vacanza fa rima con divertimento, il lago di Garda offre innumerevoli attività all’aria aperta: Limone e Riva del Garda per i velisti e surfisti, Malcesine e Peschiera del Garda per gli sport acquatici. Voglia di terme e relax? A Sirmione e Lazise i centri termali più noti della regione.

Lago di Como: tra personaggi storici, star di Hollywood e set da film

Partire in vacanza e prendere un caffè su una terrazza vista lago, con seduto accanto George Clooney è un rischio che molti vorrebbero correre. Nominato il più bel lago d’Italia dalla rivista internazionale Condé Nast Traveller, il Lago di Como oltre ad essere stato scelto come seconda casa dalla star hollywoodiana è anche meta del turismo glamour e del jet-set internazionale. Tantissimi i nomi illustri che si sono innamorati di “quel ramo del lago di Como”: Flaubert, Rossini, Verdi e Bellini, che proprio ammirando questo paesaggio trasse ispirazione per scrivere la Norma.

La sua caratteristica forma a Y rovesciata fa del lago di Como un lago sui generis, con tre rami che si sviluppano tutti nel territorio lombardo, puntellati di borghi storici e ville antiche.  Tra tutte spicca la meravigliosa villa d’Este, gioiello architettonico del Cinquecento, nel comune di Cernobbio, scelta da Hitchcock come set per il film Giardino del piacere. Sulla scia delle ville trasfomate in set cinematografiche, ricordiamo  Villa Passalacqua e Villa Balbianello, location dei film Guerre Stellari e Agente 007 – Casinò Royale. Per gli appassionati d’arte Villa Carlotta a Tremezzo, offre un esempio unico di giardini a terrazze con opere di Canova e Hayez.

Lago Maggiore: castelli incantati e isole naturali

Il più esteso tra i laghi prealpini, il Lago Maggiore è di origine glaciale e le sue sponde lambiscono le terre della Lombardia, Piemonte e Svizzera. Il punto di forza del secondo lago d’Italia per esensione sono le sue isole naturali, ben 11. Tra tutte merita una visita l’arcipelago delle isole Borromee: l’isola Madre, l’isola Bella e l’isola dei Pescatori. Mentre consigliamo di portare con sé la macchina fotografica per i tre scogli detti Castelli di Cannero, dove è possibile visitare la rocca Vitaliana voluta dal conte Borromeo.

Sul suggestivo Isolino di San Giovanni, di fronte a Verbania è possibile visitare il Palazzo Borromeo dove il compositore Arturo Toscanini passò lunga parte della sua vita. Splendidi i castelli che sorgono nei comuni affacciati sul lago, tra tutti il Castello Visconteo di Locarno, la rocca antica di Arona e la rocca borromea di Angera, proprio qui si trova il museo della bambola, per sognare ad occhi aperti come un bambino.