Cordoba, terra di luce e colore

Nel cuore meridionale della Spagna, dove la cultura e le tradizioni si conservano intatte, la città di Cordoba si staglia nel panorama rurale dell’Andalusia. Il passato moresco aleggia tra le alte mura e nei vicoli stretti, dove la luce del sole intenso filtra per esaltare le forme e i colori dei palazzi antichi e della moschea.

A spasso per la città: la Mezquida e le sue meraviglie

Uno degli aspetti più affascinanti di Cordoba è il suo passato di capitale dell’Impero Musulmano in Spagna. Gli echi di queste influenze storiche si ritrovano nell’architettura unica, che conserva il più grande patrimonio di origine araba in Europa. Uno dei modi migliori per calarsi in tanta bellezza orientaleggiante è passeggiare tra le vie del centro fino a raggiungere la Mezquida, la stupefacente moschea in stile mudejar. Qui mondo arabo e mondo cristiano hanno convissuto per secoli, unendo il meglio di ciascuna cultura. Dall’ingresso principale, Puerta del Perdon, si raggiunge il magnifico Patio de los Naranjos, il cortile degli aranci. Un piacere per tutti i sensi!

Passeggiate romantiche lungo il fiume

Se di giorno la luce del sole innonda i palazzi e le bianche case del centro storico, facendo brillare le acque del fiume Guadalquivir, di notte le stelle e i lampioni contribuiscono a creare un’atmosfera da film romantico. Percorrendo il Paseo de la Ribera, che costeggia il fiume più grande di tutta la Spagna, è possibile incontrare i magnifici ponti con vista a prova di bacio. Tra tutti  campeggia con i suoi 240 metri di pietra, il Ponte Romano voluto dall’imperatore Augusto e oggi ritratto su ogni istantanea di Cordoba, a simbolo della sua connessione con il resto della Spagna.

Peccati di gola, la cucina a Cordoba

La gastronomia è uno dei punti di forza della città. Lo sanno bene anche i turisti più esperti che non perdono una tappa al noto ristorante El Churrasco, per assaporare il meglio della cucina tradizionale in formula gourmet. Tra i vicoli dell’antico quartiere ebraico, questo ristorante ha visto susseguirsi nomi noti dietro i suoi fornelli o seduti ai suoi tavoli. Ancora oggi si ricorda la visita del Presidente francese Jaques Chirac, che ammaliato dalle doti dello chef ha deciso di portarlo con sé all’Eliseo. Per una pausa caffè o un drink serale, il Soho Fusion è un piccolo paradiso in terra. La terrazza del bar con vista sul fiume è il posto migliore per una piccola siesta ad ogni ora del giorno.

Un luogo insolito: la cineteca pubblica

Per vivere Cordoba da vero autoctono, bisogna uscire dai circuiti turistici della città e sperimentare. Un posto davvero unico è la ricchissima cineteca pubblica nel cuore del centro storico, in un antico palazzo con patio interno. Qui migliaia di pellicole da tutto il mondo sono conservate in un archivio da far invidia a qualsiasi cinefilo. E se il gap linguistico non spaventa, con meno di un euro a persona è possibile assistere alla proiezioni che ogni giorno sono in programmazione, per un cartellone che va dai grandi classici in bianco e nero ai successi più recenti.

Relax da veri sultani negli hammam tradizionali

Visitare una città come Cordoba non è sempre un gioco da ragazzi. A volte una semplice pausa caffè non basta per recuperare le energie spese, per questo entrano in campo dei luoghi paradisiaci fuori dal tempo: gli hammam. Il più noto e lussuoso è l’Hammam Al Andalus  a pochi passi dalla Moschea. Acque purificanti, oli profumati e un’architettura da Mille e una notte sono gli ingredienti unici che sapranno ridare forza anche al turista più stanco.

Un segreto in valigia: i profumi della città

Cordoba è una città che stimola tutti i sensi ma senza dubbio in primis l’olfatto. Sono i profumi speziati della cucina araba che incontra quella mediterranea, l’aria intrisa del polline dei fiori che dominano sui terrazzi e nei pati interni o la terra brulla dell’Andalusia più rurale. Un mix di essenze diverse e uniche che coesistono da secoli, facendo di questa città una meta imperdibile.